venerdì 22 gennaio 2010

Dall'altra parte

Ieri ho comprato un quaderno cinese.
Meno stiloso di un quaderno giapponese ma sufficientemente esotico da farmi venire voglia di usarlo.
E poi è completamente fuori formato, più grande di un quaderno piccolo e più piccolo di un quaderno grande.
Ma poi penso che dimensioni minori o maggiori non vogliono dire niente per un quaderno usato dall'altra parte del mondo.
Dall'altra parte del mondo è tutto diverso.
E' appunto l'altra parte del mondo.
Ora non mi resta che usarlo per finire, finalmente, quello che devo finire.

©Монополия & East Side - Школа
p.s. Mi procuro la musica da... credo che la parola giusta sia server, ma non ci giurerei... comunque diciamo server russo. Mi scuso anticipatamente se il testo della canzone fosse in qualche modo offensivo. Io capisco tre parole tre di tutto. Tutta la mia conoscenza del russo deriva dalla mia amica Ioulia e dai miei vicini di casa una decina di anni fa. Per sei mesi ho insegnato italiano al più piccolo di famiglia, Vadim, in cambio di lezioni di russo. Per dire se vado in russia posso dire cose utilissime, tipo mela e anguria. Sicuro non morirò di fame!