sabato 14 agosto 2010

Lettere e francobolli

Nei quaderni di mia nonna c'erano dei francobolli.
Uno per quaderno, erano delle donazioni per la lotta contro la tubercolosi.
Mia nonna era una Piccola Italiana e doveva intrattenere una corrispondenza mensile con un'altra Piccola Italiana che viveva in un'altra città.
Le lettere purtroppo sono andate tutte perdute però in un quaderno c'erano un paio di minute indirizzate a Teresa. Da quello che sono riuscita a capire nelle lettere si scambiavano delle notizie sulla famiglia e la scuola e poi commentavano le nuove gesta di Mussolini, una festa in cui si erano esibite o il loro impegno per rendere La Signorina e il Duce contenti.
Una lettera finiva con Alalà, così alla fine di tutto, dopo gli abbracci e i saluti e gli auguri di stare bene e in salute.