martedì 18 gennaio 2011

Panelaky

Sono stata in due opposte periferie della città che non conoscevo, in una c'era il sole, un sacco di luce e delle case piccole; nell'altra la nebbia della bassa e delle case un po' in stile panelaky.
Oggi io mi sento così, sospesa in due posti con la voglia di conquistare il mondo ma anche solo bere the caldo e parlare di niente e sentire musica vecchia in modo distratto e aspettare la notte e leggere nel letto e dormire un po' con un libro vicino la faccia.