venerdì 2 dicembre 2011

café

E poi non avevo capito bene che le navette in realtà si chiamano navets e sono delle rape che forse non mi piacciono molto, non lo so, non ho ancora deciso.
Nel frattempo continuano gli impegni, il lavoro, la burocrazia infinita, i distributore di caffè e snack della biblioteca rotti... per fortuna oggi è smesso di piovere...
Ora mi concederò una pausa, andrò fino al bar all'angolo e berrò un café seduta al sole.
Ecco, ho tanto bisogno di sole, di silenzio, di vuoto, di un giorno di vacanza passato a leggere e passeggiare con tante merende e torte e aperitivi...