lunedì 15 febbraio 2010

Nella mia giornata non ancora finita

Ho comprato dei denti finti da vampiro ma non funzionavano bene.
Appena li mettevi in bocca cadevano.
Ho scritto delle mail in Cina e così ho scoperto che molti uffici sono chiusi perché è il capodanno cinese.
Poi sono stata in banca, a pagare le utenze, a comprare un nuovo catino per il bucato, a comprare dei libri, a procurarmi dei cristalli per le piante che li metti nell'acqua e diventano grandi e poi li lasci su una pianta e loro la nutrono anche se nessuno le dà acqua.
Ho parlato al telefono con una decina di persone diverse.
Mi sento molto stanca, più del previsto.
Stamattina appena sveglia avevo pensato che sarebbe stata una giornata lunghissima ma proprio non immaginavo così tanto.
Ora giusto il tempo per una doccia che tra mezz'ora ho un appuntamento ma per fortuna è praticamente sotto casa.
L'altra notte avevo sognato che per tutta la notte parlavo con il mio ex terapeuta e alla fine lo pagavo anche, due minuti prima che la sveglia suonasse.
Era più caro della mia ultima volta, ma è passato un bel po' di tempo ormai.
Comunque ne valeva la pena.
Mi sono svegliata, quella mattina là, che mi sentivo benissimo.
In sogno i terapeuti sono tutti bravissimi, ti dicono solo quello che vuoi sentirti dire.
La loro parcella è più che giustificata.

©Mike Steed - Good Morning